Tariffe Obbligatorie

 

Le tariffe applicate ai clienti finali sono denominate tariffe obbligatorie e riflettono il livello medio dei costi del servizio delle imprese che operano in ciascun degli 6 ambiti tariffari identificati.

Gli ambiti tariffari sono i seguenti:

  • 1) AMBITO NORD OCCIDENTALE (Valle d'Aosta, Piemonte e Liguria)
  • 2) AMBITO NORD ORIENTALE (Lombardia, Trentino, Veneto, Friuli ed Emilia)
  • 3) AMBITO CENTRALE (Toscana, Umbria e Marche)
  • 4) AMBITO CENTRO-SUD ORIENTALE (Abruzzo, Molise, Puglia e Basilicata)
  • 5) AMBITO CENTRO-SUD OCCIDENTALE (Lazio e Campania)
  • 6) AMBITO MERIDIONALE (Calabria, Sicilia e Sardegna)

Sul piano strutturale, la tariffa obbligatoria comprende le seguenti componenti:

  • • τ1, espressa in euro per punto di riconsegna, a copertura di quota parte dei costi di capitale relativi ai servizi di distribuzione, dei costi operativi e dei costi di capitale relativi al servizio di misura e dei costi del servizio di commercializzazione;
  • • τ3, espressa in centesimi di euro per standard metro cubo e differenziata per scaglione di consumo, a copertura dei costi operativi e della restante quota parte dei costi di capitale relativi al servizio di distribuzione;
  • • UG1, espressa in centesimi di euro/standard metro cubo, a copertura di eventuali squilibri dei sistemi di perequazione e a copertura di eventuali conguagli;
  • • UG2, espressa in euro/punto di riconsegna, di modulazione della componente QVD a copertura dei costi di commercializzazione della vendita al dettaglio;
  • • GS, espressa in centesimi di euro/standard metro cubo, a copertura del sistema di compensazione tariffaria per i clienti economicamente disagiati;
  • • RE, espressa in centesimi di euro/standard metro cubo, a copertura degli oneri che gravano sul Fondo per misure ed interventi per il risparmio energetico e lo sviluppo delle fonti rinnovabili nel settore del gas naturale;
  • • RS, espressa in centesimi di euro/standard metro cubo, a copertura degli oneri gravanti sul Conto per la qualità dei servizi gas.
  • • UG3, espressa in centesimi di euro/standard metro cubo, pari alla somma degli elementi:
    • UG3 INT, a copertura degli oneri connessi all'intervento di interruzione di cui all'articolo 12bis del TIMG;
    • UG3 UI, a copertura degli oneri connessi a eventuali squilibri dei saldi dei meccanismi perequativi specifici per il FDd, di cui all'articolo 37 del TIVG, e degli oneri della morosità sostenuti dai fornitori di ultima istanza, limitatamente ai clienti finali disalimentabili;
    • UG3 FT a copertura degli importi di morosità riconosciuti ai fornitori transitori del sistema di trasposto ai sensi dell'articolo 3 della deliberazione 363/2012/R/GAS

Le componenti unitarie pubblicate dall’ A.E.E.G.S.I. sono le seguenti:

 

  • Componenti fisse unitari (In vigore dal (01/01/2017) :

Si comunica che per l'anno 2017 la componente COL è attiva per il solo Comune di CAIRATE con il valore di 1,937929 €/PDR all'anno.

Valori COL GEI riconosciuti dall'AEEGSI


Del. 774-16

 

Tabella AEEGSI

 

 

  • Componenti unitarie variabili (in vigore dal IV° Trimestre 2017)

 

Del. 656-17 tab3

Tabelle dell' AEEGSI

 

  • Componente unitaria variabile UG3 (valori in vigore dal III° Trimestre 2015)

pari a 0,3175 [cent€/Smc] ottenuto dalla somma degli elementi:

  • UG3 INT =  0,0617 [cent€/Smc]
  • UG3 UI  =  0,3541 [cent€/Smc]
  • UG3 FT  =  0,1541 [cent€/Smc]

N.B. In caso di cliente domestico il valore della componente GS è:

GS d = 0,00 [€/Smc]

 

  • Report Componenti tariffarie obbligatorie in vigore:

Report TD

Componenti tariffarie anno 2015:
http://www.autorita.energia.it/it/gas_distr14.htm